MAC Pro Lab

MAC Pro Lab Haute Couture

Ogni Pro Lab organizzato da MAC è una meravigliosa occasione per vedere truccatori professionisti in azione, mentre dispensano consigli, forti delle loro esperienze sul campo in diverse occasioni lavorative, e ci trasportano nel meraviglioso mondo del makeup, ma non solo. Tema centrale di questo incontro era infatti l’Haute Couture, l’alta moda, che parte dalla realizzazione di fantastici abiti sartoriali, spesso pezzi unici, ma abbraccia anche l’idea e la rappresentazione di quest’idea stessa attraverso un makeup che può condurre al senso della sfilata e della collezione sia richiamandone il tema centrale o magari stravolgendone l’espressione visiva e concettuale, creando un contrasto che va ad esaltare l’idea centrale dello stilista.

Il lavoro in sfilata, soprattutto durante le varie Fashion Week, è anche il momento perfetto per testare sul campo le nuove proposte di prodotti che MAC poi lancerà sul mercato, trovando risposte alle esigenze più disparate che può avere un makeup artist nello svolgimento del suo lavoro.

La bellissima e bravissima Francesca ci ha raccontato della sua ultima esperienza alle sfilate di Parigi, rendendoci partecipi di un mondo frenetico e meraviglioso, dandoci preziosissime dritte e consigli su come utilizzare al meglio determinati prodotti e come funzionano secondo la sua diretta esperienza particolari combinazioni di prodotti più o meno inusuali ma decisamente utili all’occorrenza.

I makeup proposti come idea di makeup da sfilata strizzano l’occhio a quelli che saranno i trend della prossima stagione, presentati appunto alla Fashion Week appena passata:  clean skin, incarnato perfetto ma naturale; unexpected colours, utilizzo del colore in modo non convenzionale: colori più propriamente accostati alle labbra utilizzati invece per gli occhi e viceversa; back to the 80’s, con colori accesi e decisi, metallic and glitter, oro, argento e glitter come se piovesse.


MAC MASTERCLASS

SPRING/SUMMER 2017 TREND WITH KABUKI MAGIC

mac-makeup-art-cosmetics

L’anima e il cuore di MAC Cosmetics si manifestano nei backstage delle 34 settimane della moda nel mondo, occasione per scoprire e favorire anche la crescita di nuovi talenti e di lavorare con leader del settore, visionari e innovatori degli stili di bellezza. Da tutto ciò, ogni anno i team MAC lanciano a gennaio le Color Collection, anteprima dei nuovi trend che arriveranno in primavera, e quest’anno la collaborazione è con tre adorati maestri del makeup – Diane Kendal, James Kaliardos e Kabuki.

image004

In occasione del lancio della collezione firmata da Kabuki, MAC ha organizzato una Masterclass nell’enorme location del Padiglione Visconti di via Tortona 58 a Milano (in collaborazione con il Teatro alla Scala), nella quale chi meglio del bravissimo makeup artist stesso poteva presentare i prodotti in anteprima e farne un uso da maestro per reinterpretare e presentare i trend della prossima primavera/estate?!

Come sempre queste sono occasioni imperdibili per vedere all’opera makeup artist di livello e trarne ispirazione, con la possibilità di confrontarsi direttamente potendo fare domande, provare i prodotti e vederli all’opera nelle mani esperte di persone abituate a lavorare nei backstage di moda in tutto il mondo.

Momenti costruttivi e creativi, che fanno emozionare rendendosi conto della disponibilità e dell’umanità e simpatia di professionisti abituati a lavorare a stretto contatto con modelle e personaggi famosi, ma pronti a condividere i loro segreti e i loro consigli.

img_0387

La location: Padiglione Visconti in via Tortona 58

img_0394

img_0388

La nuova collezione di MAC in collaborazione con Kabuki in anteprima

img_0397

img_0405

Kabuki e Michele Magnani

img_0420

img_0426img_0433


MAC PRO LAB: FOUNDATION

img_5247img_5260

Ogni Pro Lab organizzato da MAC nel Pro Store in via Dante a Milano è una meravigliosa occasione per vedere all’opera i truccatori professionisti del brand, forti di anni e anni di esperienza dietro le quinte di svariati set e sfilate di moda, condividere con altri professionisti consigli e trucchi del mestiere, conoscere sempre meglio i prodotti che MAC mette a disposizione per noi truccatori e vederli immediatamente all’opera, familiarizzando anche con prodotti non ancora in commercio.

Come sempre vedere un truccatore esperto mentre crea la sua opera come su di una tela è quasi una magia, ed è una fortuna poter avere direttamente da loro consigli e segreti da applicare poi nel nostro lavoro o anche nel makeup di tutti i giorni.

In questo Pro Lab la bravissima e simpaticissima Chantal ci ha condotto nel meraviglioso mondo del fondotinta, regalandoci preziosi consigli sull’utilizzo di alcuni prodotti e su come mantenere versatilità, professionalità ma anche creatività di fronte a possibili e diverse richieste avanzate dai clienti nel corso di shooting, sfilate o makeup personali, destreggiandosi con consapevolezza tra i prodotti, le texture e i finish per raggiungere al meglio il risultato voluto.

img_5250img_5252img_5254img_5255img_5256img_5259img_5264img_5266


MAC MASTERCLASS: THE ILLUSTRATED FACE

image001Ho avuto il piacere e l’onore lo scorso 23 settembre di partecipare alla prima Masterclass internazionale offerta da MAC Pro, nel nuovo bellissimo store di Via Dante. Il Senior Artist John Stapleton, originario di New York ma che vive ormai da anni a Los Angeles, ha dato sfogo a tutta la sua creatività per creare un bellissimo makeup artistico, per nulla convenzionale, ispirato alle illustrazioni e alla moda.

img_4865img_4863

Vedere all’opera dei maestri del suo calibro non è solo magnifico perchè hanno una maestria che fa sembrare semplicissimo fare qualsiasi cosa, ma perchè ogni volta riescono ad ispirarmi e a darmi spunti per creare qualcosa di nuovo o buttarmi su tecniche mai provate, grazie anche agli esempi concreti con cui dimostrano l’efficacia e l’utilizzo dei prodotti MAC, sia della linea pro che no.

Godetevi quindi, come ho fatto io dal vivo, questa sequenza di immagini che mostrano all’opera un grande artista eccentrico e super simpatico.

img_4744

img_4748

Airbrush Paint white + Paint Stick white

img_4751img_4759

img_4761

Pigmento magenta + Paint Stick fuchsia

img_4772

Lipmix orange per un effetto quasi di pittura ad olio

img_4779img_4786

img_4787

Rapid Black Eyeliner per i dettagli neri del viso + Pittura acrilica cyano

img_4796

img_4806

Pittura arilica applicata con l’Airbrush per sovrapporre texture ed effetti, luci e ombre più morbide

img_4819

ciglia finte + punti luce con glitter dorati e rosati miscelati con un mimxing medium a base di alcohol per un effetto super metallizzato; acrilico rosso per le labbra

img_4838

img_4838

Chromacake yellow utilizzata con Face&Body mixing medium per un effetto più sheer (morbido/trasparente)

img_4853img_4855


img_4861_ed

Un immenso grazie a John!!



MAC PRO LAB – WORKSHOP Trend Spring Summer 2016

DSC00576-1080x657

Direttamente dalle sfilate delle Fashion Week di Milano, Londra, New York e Parigi, MAC presenta i trend che diventeranno le nostre linee guida per ispirazioni, colori e combinazioni per questa stagione primavera/estate 2016, e chi meglio del Global Senior Artist Michele Magnani poteva tenere questo workshop nel nuovissimo Pro Store di via Dante a Milano. Il negozio è davvero enorme e bellissimo, e come sempre lui è una persona ed un professionista meraviglioso, simpaticissimo, molto alla mano e davvero preparatissimo.

La frase scelta da Michele per aprire questo workshop è tratta dal film Matrix e recita: “Io posso condurti fino alla soglia, ma la porta devi varcarla da solo”, perchè, come lui sostiene fin da sempre, a tutti noi possono venir date delle basi, venir insegnato qualcosa, ma il passo finale in cui mettersi in gioco e alla prova spetta solo ed esclusivamente a noi. Questo non toglie il fatto che le sue lezioni e dimostrazioni siano sempre una grande fonte di ispirazione e un incentivo per rimettersi in gioco sperimentando con texture e colori.

IMG_3470

IMG_3475

Il concept di stagione mira ad una bellezza che si fa diversità per spiccare ed emergere, e lo fa estremizzando il proprio look: sarà una stagione di o tutto o niente. Ovviemente ciò che si vede nelle sfilate è tutto estremizzato e ricondotto alle idee del brand che propone il suo prodotto, ma basta tradurlo e ricondurlo a macrocategorie di tendenza per poterlo applicare e riproporre alla vita di tutti i giorni, su ogni donna, per ogni stile.

RAW REFINED SKIN

MAC-Raw-refined

Protagonista di questa stagione sarà la pelle, che tonerà ad essere nuda ma definita, liberata da qualsiasi effetto di pesantezza data da fondotinta troppo coprenti e ciprie troppo leviganti.

La parte più importante è la preparazione, per poter avere una buona base su cui lavorare senza dover appunto aggiungere troppi prodotti e troppa coprenza. Il risultato finale dovrà essere pulito, nudo, luminoso. Si spruzza un po di Fix+ prima della crema idratante Charged Water Face and Body Lotion per chiudere i pori e regolare la temperatura della pelle, in modo che possa tenere poi meglio i prodotti successivi. Per evitare un effetto finto anche nel contorno occhi, non andranno corrette le ombra naturali dello sguardo, ma si applicherà il correttore nella zona sottostante. Si applicherà poi un piccolo strato di fondo per uniformare l’incarnato ma solo nelle zone che ne necessitano, proprio per un effetto crudo, e con un finish leggero e luminoso come Water Weight SPF30.

IMG_3473

IMG_3474

LUSTRE

MAC-Lustre

L’evoluzione dello strobing è il lustre, per impreziosire la pelle con un effetto tridimensionale ma fresco e donare una luminosità più naturale alla pelle. Se lo strobing strizzava l’occhio a pietre e metalli preziosi, il lustre si rifà alla lucentezza intrinseca di tessuti preziosi.

Con il Crem Color Base Pearl andiamo ad illuminare la parte della fronte appena sopra le sopracciglia invece che appena sotto, per dare modernità e dinamismo ed un effetto leggermente liftante. Il blush è da scegliere in crema, come il Cream Color Base Tint, per un effetto trasparente e glossato. Il bronzing è leggerissimo, applicato ai lati del volto con un pennello a ventaglio per una naturalezza assoluta utilizzando il Paint Pot Groundwork. Utilizziamo poi il Mixing Medium Eyeliner per lavorare le sopracciglia, per un effetto pettinato e super luminoso.

AQUATIC

aquatic

Il colore di stagione sarà il blu e tutte le gradazioni di azzurro, protagonista di eyeliner, mascara ed ombretti.

Andiamo ad utilizzare il Fluidline International Blue Klein e lo applichiamo in modo grafico, applicando anche un ombretto in polvere nel colore Aquatic per creare delle sfumature che sembrano quasi delle macchie, per un effetto finale imperfetto e variegato. Aggiungiamo un Lipmix nella stessa tonalità solamente al centro della palpebra mobile per un effetto finale matte.

IMG_3479

CRAYON

MAC-SS-Trends-Crayon

Il makeup che diventa accssorio, si veste di accessori lui stesso: colori, ma anche glitter, per una luminosità assoluta.

Con il Mixing Medium Eyeliner andiamo ad applicare dei glitter per la nail art sulla palpebra mobile. Utilizziamo il nuovo mascara Pro Beyond Twisted Lash per creare un effetto ciglia a ciuffi un po finte. Per creare un bell’effetto pelle bacciata dal sole, applichiamo un Cream Color Base sfumandolo all’attaccatura dei capelli, sul ponte del naso e sulle guance.

IMG_3486

IMG_3492

IMG_3501

HOT CHERRY

hot-cherry

Le labbra rosse sono l’accessorio beauty definitivo di ogni donna, e in questa stagione si reinventano grazie al mix di colori freddi e caldi e di texture matte e shiny.

Definiamo il contorno labbra con la matita Pro Longwear Cyber World e la sfumiamo bene dai bordi verso l’interno delle labbra, per avere una base strong per l’effetto degradè ottenuto applicando il Lipstick Ruby Woo al centro delle labbra.

IMG_3513IMG_3511

BROKEN DOLL

Broken-doll

Un uso creativo e smodato di eye-liner e ciglia finte, per ricreare questo effetto bambola, ma non statica, bensì piena di attitudine e carisma.

Applichiamo l’eyeliner in modo grafico seguendo la linea naturale dell’occhio, ma ovviamente estremizzandola ed esagerandola. Le sopracciglia andranno infoltite e squadrate, soprattutto verso l’interno. Le cciglia finte vengono utilizzate quasi come un ornamento, tagliate ed applicate a strati per un effetto drammatico ed esagerato. Come ultimo tocco un Cream Color Base lasciato intenso al centro della guancia e sfumato verso i bordi per completare questo effetto bambola quasi finta.

IMG_3543

IMG_3546



MAC Masterclass : Runway trends A/I 2015

mac-940x514

MAC è da sempre sinonimo di makeup professionale, e per quanto i prodotti del brand vengano sempre più apprezzati su larga scala anche tra le consumatrici per uso personale e per tutti i giorni, le vere radici del brand prendono vita e forza dalla moda. Quest’anno MAC Cosmetis firma appunto il makeup ufficiale della Milano Fashion Week autunno/inverno, e chi meglio del Global Senior Artist Michele Magnani, autore dei beauty look delle più belle sfilate milanesi, poteva presentarci i trend A/I direttamente dal backstage delle sfilate?! L’imperativo per il makeup che verrà è svelare la vera bellezza senza mascherare, fare anzi da catalizzatore per la personalità, la grinta, l’emozionalità della persona.. l’identità e l’unicità della donna. Il make up dell’Autunno/Inverno 2015 sarà quindi un vero complice della bellezza femminile, per poter essere se stesse, belle senza sforzo, con il makeup come alleato per comunicare qualcosa di noi.

Beauty is diversity è il motto da fare proprio… i canoni classici del makeup sono superati, tutto viene stravolto; no all’omologazione grazie ad un makeup vibrante ed in trasformazione, si alla ricerca di un’identità nell’uso del makeup per esprimere qualsiasi lato si voglia della propria personalità.

Non un semplice “trucco”, ma tecnologia, ricerca, trend setting e un occhio attento sulla realtà sono gli ingredienti base delle collezioni make up Mac Cosmetics, nate per i professionisti e dedicate a tutte le donne che intendono il make up come un’arte per esprimersi. Ci aspetta un make up rivelatore di personalità e una serie di prodotti complici della bellezza.

SAM_9809

Ma vediamo uno per uno i trend e i makeup presentati dal bravissimo e simpaticissimo Michele:

Beautiful & Damned

Colori scuri in primo piano, il classico nero viene trasformato grazie all’utilizzo di nuove texture. In contrasto la pelle deve essere talmente perfetta da risultare quasi trasparente, in ogni caso credibile e a prova di close-up HD. Nuove forme, nuove luci, i chiaro/scuri con il nude invece che con il bianco sovraespongono il nero, per dare forza, profondità, sofisticatezza. Potere allo sguardo, ma autorevolezza alle labbra.

SAM_9682

SAM_9685

SAM_9669

SAM_9690

SAM_9695

SAM_9700

SAM_9674

Per creare una base perfetta a effetto natural matte è stato utilizzato il nuovo fondotinta Pro Longwear Nourishing Waterproof Foundation. I due focus principali sono gli occhi e le labbra declinati in nero. Sulle labbra è stato utilizzato il Lipmix nero steso con il pennello 242. Il tutto è reso più contemporaneo da un tocco di Lipgloss Clear. Gli occhi sono sottolineati in maniera importante con la matita Feline, mentre sulla palpebra mobile è stato steso in modo leggero il Paint Pot Groundwork. Mascara In Extreme Dimension anche per le spatolature sulle palpebre con il pennello 205. Il viso viene completato da un punto luce con la Mineralize Skinfinish Lightscapade e il tutto è fissato con il Mineralize Loose Foundation, applicato a piccoli tocchi con il pennello 286. Le sopracciglia sono fissate con il Brow Set trasparente.

Strenght of beauty

Perchè dire no al bronzing in inverno? Giusto quel tocco per svelare una bellezza pura, la ricerca del dettaglio, eleganza e stile anche al freddo. Le sopracciglia sono di nuovo importantissime, ma richiedono tridimensionalità, nuove forme e spazi per una massima naturalità. Infine, sempre sulla scia della ricerca di un incarnato sano e perfetto, ma assolutamente naturale e non bonne mine o effetto maschera, perchè non giocare con le lentiggini? Richiestissime. (Cercate freckles, ne rimarrete stupiti).

SAM_9715

SAM_9717

SAM_9724

SAM_9714

SAM_9730

SAM_9728

I toni da scegliere sono i color biscotto, caramello, tutti giocati sul dorato per un effetto elegante e moderno. In questo caso viene utilizzata la Prep+Prime BB Beauty Golden applicata con il pennello 184. È da preferire un prodotto in crema piuttosto che uno in polvere per dare un effetto sunkissed di maggiore freschezza. Il prodotto viene sfumato molto per farlo fondere con la texture della pelle. Blush in crema e Cream Colour Base Pearl. Le lentiggini vengono create con la Penultimate Brow Marker e la Eye Brow Fling. È molto importante essere imprecisi per un risultato il più naturale possibile. Il blush in crema viene picchiettato anche sulle labbra.

Love Worn

Questo è il trend per la donna che vuole esprimere le proprie emozioni senza filtri e che non vuole essere giudicata per questo. È un trucco sfatto, vissuto, quasi come se fosse del giorno prima dopo una notte vissuta intensamente. Non si tratta di un trucco da manuale, anzi ne è il rovesciamento perché nasce dalla vita vissuta, reale e non fossilizzata in una immagine. Fondamentale il gioco di texture su nuance diverse dello stesso colore.

SAM_9736

SAM_9742

SAM_9751

SAM_9756

SAM_9758

SAM_9759

SAM_9769

La base è creata con un mix di Face and Body e Studio Sculpt Foundation. L’ispirazione parte da uno smoky anni ’20 con il Paint Pot Taylor Grey, sfumato con un pennello in setole naturali. Lo stesso Paint Pot viene sfumato leggermente anche all’interno delle labbra (effetto Laura Palmer). Gli occhi vengono intensificati con un effetto polveroso dato da Copperplate sfumato nella parte centrale della palpebra mobile. Le sopracciglia sono molto folte e iper-drammatiche, con una polvere applicata con il pennello 205. Le ciglia finte sono applicate dalla parte inferiore della rima per un tocco più languido e naturale. Infine, un poco di gloss sulle palpebre.

Red 70’s

Il rosso classico torna in una nuova veste. È uno spostamento da Hollywood a Woodstock. I toni protagonisti sono quelli del bordeaux, del ruggine fino al marsala, da utilizzare in abbinamento ai colori sugli occhi che virano all’ocra, al cognac, al prugna e al muschio. L’importanza è data dalla nuance, non dalla texture… non aver paura di miscelare vari prodotti per creare sfumature uniche.

SAM_9777

SAM_9782

SAM_9785

SAM_9789

SAM_9797

SAM_9804

SAM_9816

Per questo look, Grounwork è leggermento sfumato sugli occhi. La base è un mix di Face and Body e Prep+Prime Natural Radiance. Sugli occhi viene poi sfumata la Cream Colour Base in Midtone Sepia. Sulle labbra la matita Plum viene sfumata per creare una sorta di smoky lips. Viene poi applicato un rossetto liquido a effetto velluto sempre sul prugna. All’interno viene picchiettato il Lipmix Orange e si sfuma il tutto per creare un color ruggine.

SAM_9819

SAM_9823

Sulle passerelle più importanti abbiamo visto incarnati perfetti realizzati usando fondotinta di ultima generazione dalla texture trasparente, estremamente facili da usare e dalla resa sublime. Uno dei focus dell’AI 2015 è infatti la pelle che deve essere perfetta. Anche lo sguardo avrà un ruolo di primo piano. Fondamentali le sopracciglia: folte ma ben disegnate. Bandito l’effetto tattoo. Importantissimo anche il ruolo del mascara: da indossare in abbondanza e anche sulle ciglia inferiori. Non lesinate e soprattutto abusatene. Non è necessario che l’effetto sia perfetto. La parola d’ordine dei look AI 2015 è casual. Siate belle senza sforzo. Siate voi stesse e fate sì che il make up sia l’alleato prediletto per comunicare qualcosa di voi.


MAC PRO LAB – Workshop Bridal

MAC è sempre in prima linea nel campo nella cosmesi professionale per formare, supportare e fornire i migliori prodotti a tutti i truccatori e truccatrici che vogliono intraprendere questa carriera o sono già nel mondo del makeup. In Italia ci sono solo due Pro Store, che quindi forniscono prodotti professionali oltre a quelli commerciali che si possono trovare anche in tutti gli altri Store: uno a Roma (via del Babuino 124) e uno a Milano (via Fiori Chiari 12). Per tutti i possessori della Mac Student o Pro Card, MAC mette a disposizione la conoscenza e l’esperienza dei suoi migliori truccatori per organizzare dei workshop in cui vengono presentati prodotti, ci si confronta su nuove tecniche, ci si scambia esperienze lavorative e ovviamente si testano i prodotti.. tutto questo per ottenere sempre il massimo dai prodotti che MAC mette a disposizione per il nostro lavoro, dare qualche consiglio e scambiare conoscenze e trucchetti con chi dentro MAC ci lavora da anni.

SAM_9594

Il workshop a cui ho partecipato aveva come tema centrale il makeup sposa, un argomento a dir poco centrale nella carriera di ogni makeup artist, dato che è spesso e volentieri la base di partenza per farsi un bel po di esperienza sul campo e magari anche un nome. Il simpaticissimo e preparatissimo Sebastian, senior makeup artist di MAC, ci ha dunque svelato un po di trucchetti del mestiere, dandoci molti consigli professionali per un giorno così importante sia per una sposa che per il truccatore stesso, sul quale si riversano speranze, aspettative ed ansie della futura moglie e dei possibili parenti che vogliono avere voce in capitolo.

Nel momento in cui una sposa decide di affidarsi al lavoro di un makeup artist, è importante accertarsi e fissare i dettagli del lavoro, possano essere essi il pagamento, dove andremo a svolgere il lavoro, se necessita del servizio per l’intera giornata oppure solo per la preparazione, se necessita del servizio anche per sposo e/o altri parenti, se avrà un parrucchiere con cui dovremo lavorare il giorno del si. Tutte queste informazioni è importante averle in anticipo per poter offrire il migliore servizio possibile, professionali ed organizzati, in un giorno in cui tutti saranno agitatissimi e noi dovremo invece mantenere il massimo controllo per poter lavorare al meglio. Molto importante è anche la prova trucco, a volte anche un paio: in un primo incontro perlopiù conoscitivo è importante dialogare con la cliente per capire effettivamente cosa si aspetta per il gran giorno, se ha già un’idea del trucco che vuole, se non sa minimamente cosa desidera..e soprattutto capire il suo rapporto con il makeup, per poterle fare un trucco in linea con come si vede lei, solo al meglio. In una seconda prova si andrà poi a costruire il makeup effettivo per il matrimonio, in cui il nostro kit è già completo con i prodotti giusti per la cliente. E’ consigliabile fare la prova trucco non troppo a distanza dal matrimonio, massimo uno o due mesi, per evitare di ritrovarsi in un’altra stagione rispetto a quella in cui sarà il gran giorno, quindi con magari una pelle diversa, abbronzatura diversa eccetera.

Importantissimo poi consigliare la cliente fin dal primo incontro, per guidarla verso il gran giorno… per esempio sconsigliare assolutamente lampade, pulizie del viso, cerette nelle due settimane prima dell’evento, per evitare di ritrovarsi ad avere a che fare con arrossamenti, discromie, macchie varie a cui nella prova non ci siamo preparati; dall’altro lato consigliare una buona routine di idratazione con prodotti specifici per la pelle della cliente.

Dopo questa bellissima ed interessantissima introduzione, Sebastian è passato a realizzare sulla modella una sua versione di makeup sposa, dandoci consigli su come poter ottenere il massimo risultato con piccoli trucchetti, e soprattutto mostrandoci come poter utilizzare e sfruttare al meglio alcuni prodotti MAC che, per esempio, io nemmeno conoscevo.

SAM_9609

Il primo passaggio per assicurare la durata voluta dell’intero makeup è quello di vaporizzare sul viso dela cliente il Fix+, uno spray a base di the verde ad effetto drenante e rinfrescante, quindi ideale sia prima del trucco come primer per eliminare gli eventuali rossori, sia durante la giornata per ravvivare il makeup e renderlo più luminoso.

In base alla pelle della cliente si procede poi con la preparazione del viso. Questa parte è quella che vi prenderà più tempo, ma se la pelle è ben trattata, tutto il makeup risulterà migliore e soprattutto più duraturo. Per la modella, dalla pelle chiarissima, facilmente arrossabile e con qualche brufoletto, la preparazione ha previsto: Lotion Marine Bright Formula, lozione idratante ad effetto drenante a base di alghe marine, anti macchie e rinfrescante; Prep&Primer Moisture Infusion, un siero idratante utilizzato come primer, molto leggero, per mantenere la freschezza dell’incarnato e proteggere la pelle; Strobe Cream Hydratant Luminex, crema viso molto nutriente ma dalla texture leggera e luminosa. Nel caso di una pelle grassa meglio optare invece per una crema Oil Control. Sui brufoletti invece utilissimo Blemish Control, un siero che secca e aiuta ad eliminare gli arrossamenti, e soprattutto aiuta a far aderire meglio il correttore alla pelle proprio là dove è arrossata dal brufolo.

La notte prima del grande giorno poche donne riescono a dormire, quindi importantissimi i trattamenti per la zona occhi: Mineralize Charged Water, una formula molto ricca per contorno occhi particolarmente secco; Marine Bright Formula, siero leggero per illuminare la zona e contrastare le occhiaie; Fast Response, a base di caffeina per drenare le borse. Utilissimo anche utilizzare in abbondanza un Lip Conditioner per fare un mini impacco alle

labbra, da tamponare per eliminare l’eccesso appena prima di truccare le labbra, a fine makeup.

mac skincare

A questo punto si può partire con il makeup vero e proprio: alla modella Sebastian prepara la base utilizzando il fondo Pro Longwear, molto coprente e alunga tenuta, miscelato con un po di Face&Body e lo applica con un pennello da fard (N°168) per un effetto leggero e naturale, coprente ma luminoso. Si passa poi alle correzioni: usa un mix di correttori Studio Finish (dall’alta coprenza) e Pro Longwear (dalla lunga durata) per occhiaie, mento, fronte ed ali del naso. Per quanto riguarda le sopracciglia importantissimo pettinare e definire, utilizzando Pro Brow Gel Fluidline per disegnarle e Clear Brow Gel per fissare il tutto. Con un pennello morbido va a sfumarne l’inizio per avere un effetto finale non troppo costruito, più naturale. Ovviamente ogni passaggio ed ogni scelta di prodotto dipende dalla cliente che avete davanti, dal risultato che volete ottenere.

SAM_9585

Si procede poi con il makeup occhi, che di solito è fondamentale in un makeup sposa, in cui non si può osare troppo con le labbra e soprattutto bisogna dosare bene l’intensità del risultato. In ogni caso con una base perfetta siamo già a più di metà dell’opera, e sicuramente la cliente sarà già soddisfatta di vedersi così naturale, radiosa e soprattutto perfetta.

Sebastian ha steso su tutta la palpebra mobile Prep&Prime 24h, una base incolore, per assicurare la resistenza per tutta la giornata dell’ombretto. La particolarità di questo primer è che non si asciuga come possono fare ad esempio i Paint Pot, quindi permette di poter lavorare i colori con tutta calma, ed è perfetta anche per accettare ombretti in crema.

SAM_9586

Per mantenere il trucco più naturale possibile, Sebastian utilizza un ombretto illuminante (colore Nylon) nell’angolo interno dell’occhio, sfuma un colore più scuro nell’angolo esterno e nella piega palpebrale; Utilizza un Fluidline Gel Liner marrone waterproof sia nella rima superiore che inferiore; piega le ciglia ed utilizza delle ciglia finte tra le più naturali possibile, marroni e con l’attaccatura praticamente sottilissima e trasparente, avendo cura di unirle perfettamente con quelle vere, per un effetto super naturale (innanzitutto colora l’attaccatura delle ciglia finte prima di applicarle, in modo da non dover andare ad aggiungere prodotto poi sull’occhio e rischiare di caricare troppo il makeup; utlizza poi il primer ciglia Prep&Prime Lash per farle aderire perfettamente a quelle naturali prima di aggiungere un po di mascara marrone).

E’ il momento di fissare il tutto con Beauty Powder, levigante ed opacizzante, realizzare un leggerissimo contouring ed applicare il blush.

SAM_9600

SAM_9602

Ultimo tocco con il makeup labbra: Sebastian utilizza una matita Chromagraphic nude per correggere le discromie del contorno labbra, ridisegnandole poi con una matita Pro Longwear dal colore neutro (Hot’n’Spicy), per poterle ingrandire un po ottenendo comunque un effetto molto naturale. Ultimo passaggio un Lipstick dai toni naturali per fondersi perfettamente con il colore della matita.

Ed infine, Fix+ per fissare il tutto e stabilizzare il makeup.

SAM_9610

Alla fine, dopo l’interessantissimo workshop, una selezione dei prodotti appena visti e che abbiamo imparato a conoscere meglio, per poterli sfruttare al massimo.

IMG_1452


MAC PRO LAB – Workshop Camouflage

MAC è sempre in prima linea nel campo nella cosmesi professionale per formare, supportare e fornire i migliori prodotti a tutti i truccatori e truccatrici che vogliono intraprendere questa carriera o sono già nel mondo del makeup. In Italia ci sono solo due Pro Store, che quindi forniscono prodotti professionali oltre a quelli commerciali che si possono trovare anche in tutti gli altri Store: uno a Roma (via del Babuino 124) e uno a Milano (via Fiori Chiari 12). Per tutti i possessori della Mac Student o Pro Card, MAC mette a disposizione la conoscenza e l’esperienza dei suoi migliori truccatori per organizzare dei workshop in cui vengono presentati prodotti, ci si confronta su nuove tecniche, ci si scambia esperienze lavorative e ovviamente si testano i prodotti.. tutto questo per ottenere sempre il massimo dai prodotti che MAC mette a disposizione per il nostro lavoro, dare qualche consiglio e scambiare conoscenze e trucchetti con chi dentro MAC ci lavora da anni.

d_201008_ProStudent_604

Il workshop a cui sono stata invitata ad andare aveva come tema centrale il Camouflage, declinato poi in varie forme, partendo dal contouring fino ad arrivare alla copertura dei tatuaggi, cosa molto spesso richiesta ormai sui set e nei fotoshooting. La spiegazione di tecniche e trucchi del mestiere è stata accompagnata dalla spiegazione da parte del preparatissimo e gentilissimo Sebastian di come utilizzare al meglio i prodotti Pro presenti nella gamma.

IMG_1262

IMG_1263

Abbiamo iniziato facendo un bel ripasso della teoria del colore, aiutandoci con la indispensabile Color Wheel, la ruota dei colori che ogni truccatore dovrebbe sempre avere con sè, per poter far fronte ad ogni esigenza: enfatizzare o neutralizzare dei colori usandone i complementari, o poter lavorare correttamente con le luci dei fotografi, che se troppo calde o troppo fredde possono modificare la dominante cromatica dell’intero makeup.

My Prismacolor Color Wheel2

La neutralizzazione di un colore è il primo passo in ogni lavoro che richieda una copertura di qualcosa: siano occhiaie, discromie, sopracciglia, tatuaggi o aloni della barba su modelli maschi. Perchè anche se si usano prodotti ad altissima coprenza, il passo fondamentale è neutralizzare il colore da coprire, prima ancora di coprirlo, altrimenti non si otterrano mai risultati del tutto soddisfacenti. Per quanto riguarda i tatuaggi, ad esempio, un rosso andrà neutralizzato con il verde; un verde scuro con un arancio/rosso; un verde chiaro con un arancio/giallo; un turchese con un arancio/rosso; un giallo con un lavanda chiaro; un nero tendente al verde con un rosso/arancio e così via… affidandosi sempre alla ruota dei colori.

IMG_1260

IMG_1265

IMG_1267

Bellissima e davvero utile la presentazione dei prodotti professionali disponibili, ma soprattutto la dimostrazione del loro utilizzo versatile e affidabile. Grazie alla migliore conoscenza dei prodotti e ai consigli di truccatori esperti, è possibile senza sforzi comporsi un kit da lavoro con pochi prodotti (invece dei mille che un appassionato di makeup all’inizio tenderà a comprarsi e portarsi a dietro), ma soprattutto essere in grado di sfruttarli al meglio in ogni situazione ti permette di essere sempre sicuro del lavoro che stai andando a fare. Ecco alcuni dei prodotti che abbiamo utilizzato e imparato a conoscere meglio:

MAC

Paint Stick – Chiunque guardandoli direbbe: ma cosa me ne faccio se non per un trucco di Carnevale? E invece vedendoli all’opera e sapendo la teoria del colore capisci come i tre colori primari (giallo, blu e rosso) con l’aiuto del bianco e del nero, siano davvero i colori indispensabili da cui hanno vita tutti gli altri. Sebastian ci ha dimostrato come miscelando un po di giallo con del rosso o del blu (in base a quanto vogliamo caldo o freddo il colore) e schiarendolo con il bianco, possiamo creare all’istante qualsiasi tonalità di fondotinta voluta: davvero spettacolare! Con cinque stick hai nel tuo kit la possibilità di creare fondi per qualsiasi pelle, di tono, tinta e tonalità desiderate. Il colore poi è sfumabilissimo e super coprente

concealerpalette2

Skin Corrector Full Coverage – Correttori in cialda grassi ad altissima coprenza, una volta asciutti la tenuta è estrema. I colori sono declinati in diversi sottotoni per avere sempre la copertura ideale e il risutato ottimale.

C – toni freddi

NC – toni neutri/freddi

N – toni neutri

NW – toni neutri/caldi

W – toni caldi

mixing-medium-shine-macmixing-medium-shine-mac M53C01_ppg MAC-Mixing-Medium

Mixing Medium – gli alleati fondamentali ed insostituibili di ogni makeup artist: esistono diverse formulazioni che permettono di ottenere diversi risultati e diverse texture, sono miscelabili con qualsiasi altro prodotto MAC e permettono di creare davvero qualsiasi tipo di effetto a partire da prodotti diversi.

Water Base: a base d’acqua, aiuta a stemperare pigmenti

Alcohol Base: a base di alcol, una volta asciutto diventa no-transfer, molto resistente e stesura perfetta

Gel Base: effetto denso, ma facilmente lavorabile soprattutto su zone estese del corpo, ideale per le zone mobili in cui garantisce un risultato a lunga durata

Texture Shine – effetto illuminante quasi bagnato a lunghissima tenuta

Textur Matte – effetto super opaco e a lunghissima tenuta

Lash – per creare un mascara da qualsiasi prodotto tu voglia

15675431436_50d926b6f3_o

Chromaline – nascono come degli eye-liner in crema, ma sono ideali per creare basi di colore puro per una tenuta estrema, sono iperpigmentati e miscelabili con tutti i mixing medium per otteneri diversi effetti e texture

makeupkitwishlist-5

Lipmix – tinta labbra a base di pigmenti puri, lunghissima tenuta e colore saturo.

E alla fine dell’incontro, compresa nel corso una selezione dei prodotti appena visti… davvero un’esperienza da ripetere!

 IMG_1318

2 pensieri su “MAC Pro Lab

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...