Lash Academy Neve Cosmetics

Lash Academy
Precisione, estro, trasformazione. 
Le ciglia sono una tela vergine in attesa di ospitare nuova bellezza.
Nasce Lash Academy: il più artistico dei mascara Neve Cosmetics!

 

Dedicato ai virtuosi delle ciglia, Lash Academy si distingue per:

• Colore nerissimo da pigmenti minerali.
• Pasta elastica e stratificabile per ottenere l’intensità desiderata.
• Setole di precisione per raggiungere senza sforzo anche le ciglia corte o esterne.
• Scovolino sottile per arrivare fino alla base delle ciglia, per uno sguardo intensificato anche in assenza di eyeliner.
• Struttura longilinea che previene le antiestetiche macchie di mascara sulla palpebra.
• Formula arricchita con oli di argan e di vinaccioli per viziare le ciglia.
• Inci 100% vegan e assenza totale di petrolatum, parabeni e siliconi.
• Flacone soft touch dalla decorazione art nouveau per un’eleganza extra!

Lash Academy debutterà martedì 2 ottobre su www.NeveCosmetics.it

GET THE LOOK

BASE:

Face and Body foundation Medium Deep Pearl – MAC

Pro longwear concealer NW25 – MAC

Next to nothing powder pressed medium – MAC

Bronzer Ade – Mulac

Beauty powder Pearl Sunshine – MAC

Extra dimension skinfinish Superb – MAC

OCCHI:

Velux Brow liner Dirty Blonde – MAC

New Wave, Roxy e Electric eyeshadow – Anastasia Beverly Hills Sibculture palette

Tattoo liner – Kat Von D

In extreme dimension mascara extra black – MAC

LABBRA:

Semipermanent gel lip liner 208 – Provoc

Retromatte liquid lipcolor Quartzette – MAC

MAC Workshop: glossy, transparent & iridescent 


“Il volto è il nostro canvas! Senza un buon canvas non si può fare un bel quadro.” Questo aspetto, spesso dato per scontato, è in realtà un aspetto fondamentale del lavoro di un makeup artist. Prima di eseguire qualsiasi makeup è importante pulire, curare, idratare e portare la texture della pelle alle migliori condizioni possibili.

È questo il prezioso consiglio che ci da per prima cosa la bravissima Arianna Cattarin, makeup artist di WM Management che collabora con le migliori testate internazionali femminili di moda (Vogue Paris, Elle Italia, D la Repubblica, Marie Claire Spain…). E il suo percorso professionale, che affonda le radici nella scuola di arte che ha frequentato a Londra prima ancora delle esperienze professionali nelle sfilate newyorkesi, fino ad arrivare ai suoi studi da pranoterapeuta, la rende la makeup artist ma ancora prima la persona favolosa che è: perché prendersi cura della propria cliente è il primo segreto per svolgere al meglio questo lavoro, mantenendo una professionalità ma anche entrando in sintonia con la persona che stiamo truccando e lasciandola affidare completamente ai nostri consigli e alla nostra esperienza.

Skincare partendo con un peeling (Volcanic ash exfoliator), una maschera purificante (Mineralize reset & revive charcoal mask) e massaggio viso con applicazione di siero e crema (Lightful C serum, prep & prime essential oils)

 

Siamo tutti interessati alla bellezza e pensiamo di saperne tutto, ma da dove ha origine? Come e perché la sua percezione cambia a seconda del tempo e del luogo? Esiste una bellezza universale? In altre parole: cos’è la bellezza?

Secondo Arianna l’arte e il sapere sono le lenti attraverso le quali inquadrare il senso della bellezza. Come nasce? La risposta la si può leggere nelle testimonianze che la storia e l’arte ci hanno lasciato: dalla perfezione estetica dell’arte scultorea degli antichi greci, all’arte pittorica bizantina, rinascimentale e così via, fino ad arrivare all’odierna arte fotografica. Osservando le evoluzioni nell’uso delle proporzioni, dei materiali (ad esempio la densità delle pitture), delle differenti tecniche e della luce, si può capire molto della complessa evoluzione della bellezza nel tempo. Il potere evolutivo ci ha accompagnato fino ad oggi portandoci a diventare ‘moderni pittori’ dell’estetica femminile: il viaggio parte dai  capolavori classici per arrivare agli attuali new media.

Da buona ‘pittrice moderna’ Arianna ci mostra come ha sviluppato con il tempo una sua personale tecnica di de-costruzione del makeup lavorando sulle trasparenze e sulla cura del canvas su cui eseguire il suo dipinto.

Creare un volto perfetto senza l’uso del fondotinta ma satinando la pelle con un mix di creme, correttori, luminizer ecc; costruire un volto sovrapponendo le trasparenze e correggendo solo le imperfezioni (Pro Conceal & Correct palette per il viso, Paint Pot Groundwork e Lipstick Fresh Brew per gli occhi, Lip Pencil Chestnut, Cork e Stripdown per enfatizzare la forma delle labbra, Creme Color Base Luna e Pearl per i punti luce)



@maccosmeticsitalia

@wmmanagement

@ariannacattarin

GET THE LOOK

Extra Dimension Skinfinish Superb di MAC su tutta la palpebra mobile per illuminare lo sguardo; ombretto Circle di NABLA sfumato nella piega palpebrale per dare profondità e matita Pro Longwear Eyeliner Definedly Black di MAC sulla rima cigliare superiore ed inferiore; mascara Vamp Extreme Black di PUPA; 

per le sopracciglia Eye Brows Lingering di MAC

GET THE LOOK

 Ombretto Blue Velvet della collezione NABLA freedomination nell’angolo esterno dell’occhio; ombretto Paprika di NABLA sfumato nella piega palpebrale; punto luce all’angolo interno dell’occhio e sotto l’arcata sopraccigliare con Extra Dimension Skinfinish Superb di MAC.

Mascara Vamp 202 di PUPA sulle ciglia superiori e mascara In Extreme Dimension Warm Up di MAC su quelle inferiori.

Per le sopracciglia Eye Brows Lingering di MAC per riempirle e Brow Set Clear di MAC per fissarle.

GET THE LOOK

Smoky eyes realizzato applicando Long Lasting Stick Eyeshadow 20 di KIKO su tutta la palpebra mobile e la rima inferiore dell’occhio, sfumato nella piega palpebrale con Love On The Run di MAC (della palette di ombretti di Kabuki); al centro della palpebra pigmento Museum Bronze di MAC.

Mascara Vamp Extreme Black di PUPA; per le sopracciglia Eye Brows Lingering di MAC per riempirle e Brow Set Clear di MAC per fissarle.

GET THE LOOK


Ombretti Blue Velvet (sulla rima cigliare superiore e inferiore), Freestyler (nella piega palpebrale) e Alchemy (sulla palpebra mobile); punto luce all’angolo interno dell’occhio con Millenium. Tocco di luce con Virgin Island al centro della rima cigliare inferiore. Tutti della nuova collezione Freedomination di NABLA.

Mascara Vamp 303 di PUPA; per le sopracciglia Eye Brows Lingering di MAC per riempirle e Brow Set Clear di MAC per fissarle.

Prodotti preferiti: MAC In extreme Dimension lash color (Work it out collection) 

Tra i vari mascara di MAC questo è in assoluto il mio preferito: la formula è leggera ma avvolge le ciglia dalle radici alle punte, volumizza, allunga e incurva, lasciando le ciglia morbide e flessibili; l’applicatore è studiato per prelevare la giusta quantità di prodotto senza rischiare di fare grumi, ma nello stesso tempo rilascia il prodotto fin dalla prima passata ed è stratificabile fino ad ottenere l’effetto desiderato. È disponibile nelle versioni black, ultra black e waterproof.

Quando con la collezione Work It Out MAC ha lanciato questo prodotto in ben 16 differenti tonalità non sono stata l’unica ad impazzire per averle, dato che molte colorazioni sono andate sold out nel giro di pochissimo e purtroppo essendo in edizione limitata una volta terminate sono impossibili da recuperare!!

Queste sono le colorazioni uscite:


E queste sono in assoluto le mie preferite:


Adoro questi mascara non solo perché l’applicatore e la formulazione sono quelle del mio prodotto preferito, ma perché tra tutti i mascara colorati che ho provato fino ad ora sono davvero coprenti e performanti: il colore è pieno e saturo fin dalla prima applicazione, le ciglia sono incurvate e volumizzate e l’effetto finale è davvero wow!!